Pubblicità vintage: un tentativo apprezzabile

Mele e appunti

Compaq 1985

Sistemando i miei archivi, mi sono imbattuto in questa immagine che scaricai da Internet tempo fa. È un annuncio pubblicitario di Compaq della metà degli Anni Ottanta. In piena strategia di marketing comparativo, il prodotto in questione — una nuova serie di personal computer portatili — viene messo a confronto con i prodotti di punta della concorrenza a quel tempo. È interessante notare come il copywriting sia molto in stile Apple. Anche lo slogan sotto il logo Compaq — “Semplicemente, funziona meglio” — potrebbe benissimo essere applicato al Mac (e infatti oggi uno dei tanti slogan usati da Apple per il Mac è It just works, ossia “Semplicemente, funziona”.

Le didascalie — sotto il PC IBM: Difficile da trasportare; sotto il PC portatile: Difficile da leggere; sotto il Macintosh: Difficile da espandere; sotto il Compaq portatile: Difficile da battere.

Il messaggio:

In un confronto di funzionalità, è difficile battere i computer COMPAQ Portable e COMPAQ Plus. Per una ragione molto semplice. Mentre gli altri accettano dei compromessi, COMPAQ produce personal computer portatili che possono svolgere lo stesso lavoro di un computer da scrivania. E molto di più.

Se paragonati all’IBM PC, per esempio, i portatili COMPAQ possono eseguire gli stessi programmi aziendali più diffusi, possono utilizzare le medesime stampanti, hanno una capacità di archiviazione espandibile fino a essere più di 30 volte maggiore. E inoltre hanno una maniglia.

Se paragonati ad altri computer portatili, i prodotti di COMPAQ offrono di più, ancora una volta. Più memoria, più capacità di archiviazione. Una tastiera standard. Drive floppy standard, così da poter utilizzare subito, senza modifiche, qualsiasi programma. Per non parlare di uno schermo luminoso, ad alta risoluzione, che visualizza testo più immagini grafiche contemporaneamente. Non uno schermo con cui giocare al gioco del cucù.

Se paragonati al Mac, i computer COMPAQ vi permettono di aggiungere un secondo drive floppy, o addirittura un disco fisso da 10 megabyte. Dentro, non fuori. Per non parlare del fatto che noi di COMPAQ parliamo la Lingua Madre del Business e il Mac no.

Con un computer COMPAQ robusto e completo di funzioni non dovrete compromettere le capacità, la compatibilità o la leggibilità a vantaggio della portabilità.

COMPAQ — “Semplicemente, funziona meglio”.

The Author

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!

3 Comments

  1. Paolo: Sì, è un po’ la stessa reazione che ho avuto io quando incontrai quest’immagine la prima volta. Una sorta di vaffanculo divertito.

    È facile se si guarda a questa pubblicità con il senno di poi e con la prospettiva del 2009. Il fatto è che se ci mettiamo nell’ottica del 1985, scopriamo che in fondo quel che dice il messaggio di Compaq non è poi così lontano dalla realtà di quegli anni.

    A parte il secondo da sinistra, sono tutte macchine che ho utilizzato. Il Compaq era uno dei migliori PC IBM-compatibili dell’epoca. E il Macintosh (o almeno quel Macintosh presentato in figura) era davvero poco espandibile internamente.

    Compaq forza un po’ troppo la mano quando scrive Per non parlare del fatto che noi di COMPAQ parliamo la Lingua Madre del Business e il Mac no. Che il Mac non fosse visto come il computer ideale per l’ambito aziendale siamo d’accordo, ma Compaq dimostra qui una sicumera che putroppo finirà col pagare. :)

    Ciao!
    Riccardo

Comments are closed.