Lo strano caso dei feed RSS in Mail

Scrivo questo post senza aver nulla di risolutivo in mano — sono più che altro appunti di osservazione di un fenomeno. La considerazione che viene spontaneo fare è presto formulata: nella prossima versione di Mail, o migliora la gestione dei feed RSS, o sarebbe preferibile eliminarla del tutto.

Sono dell’idea che un programma debba saper svolgere al meglio la funzione primaria per cui è stato ideato. Un browser deve permettere una navigazione soddisfacente del Web di oggi, un client email deve gestire la posta elettronica, un word processor deve permettere un’efficiente creazione e gestione di documenti di testo. Il software in circolazione è pieno di ottimi e pessimi esempi, ma senza divagare troppo e tornando a Mail, più di una persona ha criticato l’arricchimento di funzioni di Mail 3. Un’applicazione di posta elettronica non dovrebbe disperdersi in gestioni di ‘note’, ‘attività’, né indulgere nella composizione di messaggi con tanto di modelli preconfezionati, manco fosse Pages o un altro programma similare con cui realizzare inviti, striscioni, newsletter, ecc.

In linea di massima sono d’accordo con questa posizione, anche se a onore di Mail va detto che le funzioni aggiunte, se a uno non servono, possono starsene abbastanza nascoste. L’interfaccia utente non ne ha risentito e non è stata appesantita in modo particolare.

Per quanto riguarda i feed RSS in Mail, ritengo invece che sia stata una buona idea. L’idea di trattarli come messaggi, nella visualizzazione e nella gestione, è efficace. Io tengo in Mail i quattro feed che seguo più assiduamente. Quei quattro feed sono impostati, insieme ad altri, anche in Safari sullo stesso Mac, e in NetNewsWire sul Cube che ho a fianco. Averli su un altro computer e su un altro monitor è comodo per la lettura. Averli in Mail è comodo per l’interazione (inoltrare un buon articolo a terze persone, copiare il link dell’articolo per utilizzarlo sul mio blog, e così via). Un’altra comodità: avendo impostato nelle preferenze di Mail la rimozione manuale degli articoli dei feed RSS, significa avere un archivio dei feed che va piuttosto indietro nel tempo (nel mio caso, primi di novembre 2007, quando attivai i feed in Mail) e spesso mi è utile cercare vecchi post o riferimenti. Con Spotlight in Mail è molto più veloce che, per esempio, andare su Macworld.com o Daring Fireball e usare i loro motori di ricerca.

Purtroppo ho notato che, con l’andar del tempo e, forse, con successivi aggiornamenti di pezzi del sistema, l’affidabilità dei feed RSS in Mail è andata progressivamente degenerando. Vado essenzialmente a memoria, per cui potrei dire delle castronerie, ma all’inizio i feed in Mail venivano gestiti indipendentemente da altre applicazioni con funzione analoga. Nelle preferenze del mio sistema, Safari è identificato come il lettore di feed principale, e la cartella con i miei feed è sempre stata aggiornata in Safari senza perdita di informazioni. Inizialmente anche in Mail, e i feed in entrambi i programmi hanno proceduto ben sincronizzati per diversi mesi. Poi gli articoli contrassegnati come letti in Mail venivano mostrati come letti anche in Safari, e viceversa. Una finezza gradevole.

Poi gli articoli scaricati nel feed reader in Safari non venivano scaricati dal feed reader in Mail, ma non viceversa. Forzando l’aggiornamento dei feed in Mail spesso non accadeva nulla. Poi magari durante l’aggiornamento automatico seguente venivano ripescati tre o quattro articoli vecchi non precedentemente scaricati. Poi tutto sembrava tornare a funzionare come prima. Questo senza modificare alcuna impostazione, né in Mail, né in Safari. Poi Mail ha smesso di aggiornare un feed per alcuni giorni. Facendo Ctrl-Clic sul feed e selezionando ‘Archivia feed’, quindi reimpostando il feed, la situazione sembrava risolta, seppur a scapito dell’integrità dell’archivio di articoli. Tale situazione ha retto fino a qualche giorno fa, poi Mail ha ricominciato a fare i capricci con l’aggiornamento dei feed, perdendo per strada svariati articoli.

A questo punto, per provare a ricuperare qualcosa, mi è venuto in mente un espediente al quale avrei dovuto pensare prima — forse non sarebbe stato necessario archiviare i feed. Dato che Mail tratta i feed e le relative ‘caselle’ alla stessa stregua di messaggi email, ho selezionato la casella di feed problematica e ho fatto Casella > Ricostruisci. Mail ha diligentemente svuotato e ripopolato la casella, senza alcuna aggiunta apparente. Ma, chiuso e rilanciato, Mail aggiornava correttamente il feed ‘malato’, andando a ripescare gli articoli non caricati degli ultimi sette giorni, compresi alcuni doppioni. Cancellati i doppioni, tutto tornava alla normalità. Fino a stamattina. Su NetNewsWire, tutto aggiornato correttamente. Su Safari, idem. Mail, invece, non ne vuole sapere.

Visto che per il resto Mail funziona ottimamente, non vale la pena cancellare preferenze né altro per quattro feed in croce. Ma è notevolmente seccante l’apparente casualità e incoerenza del comportamento di Mail con i feed. È una situazione che prima è degenerata, poi è entrata in una fase di intermittenza: ora i feed funzionano, ora no. Niente di serio, intendiamoci, non casca il mondo. Ma sono proprio piccoli fenomeni come questo che più stuzzicano la mia curiosità. Idee, suggerimenti? Sono tutto orecchie (occhi).

Category Mele e appunti Tags ,

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!