Kryptos

Mission Impossible: The Code Even the CIA Can’t Crack: Bellissimo articolo di Steven Levy (sì, lo stesso autore di Insanely Great, famoso volumetto sulla storia del Macintosh) su Kryptos, la scultura creata da James Sanborn su commissione della CIA nel 1988, quando la Central Intelligence Agency stava costruendo un nuovo edificio a Langley dietro il suo quartier generale.

L’agenzia voleva un’installazione all’aperto da sistemare nella zona fra i due edifici, per cui fece richiesta di un’opera d’arte pubblica che il pubblico non avrebbe mai visto. Sanborn chiamò la sua proposta Kryptos, termine greco che significa ‘nascosto’. L’opera è una riflessione sulla natura della segretezza e sull’elusività della verità — il messaggio che riporta è scritto interamente in codice.

[…]

Sanborn terminò la scultura in tempo per un tributo, nel novembre 1990. L’agenzia pubblicò il testo cifrato, e la comunità crittografica fu subito presa da un’incontrollabile frenesia — i migliori (e più bizzarri) crittografi si misero al lavoro. Ma ci impiegarono più di sette anni (non i ‘pochi mesi’ che si era aspettato Sanborn) per decifrare le prime tre sezioni K1, K2 e K3. Il primo a decifrare parte del codice fu un dipendente della CIA, David Stein, che dedicò 400 ore del suo tempo, lavorando a mano, senza l’aiuto di computer. Stein, che ha descritto l’emergere del primo passaggio di testo decifrato come un’esperienza religiosa, rivelò la sua risoluzione parziale di fronte a un auditorium traboccante di persone a Langley nel febbraio 1998. Ma non venne diffusa neanche una parola alla stampa. Sedici mesi dopo, Jim Gillogly, un crittanalista della zona di Los Angeles, utilizzò un computer Pentium II e software personalizzato per decifrare le stesse tre sezioni. Quando la notizia del successo di Gillogly si diffuse, la CIA pubblicizzò il precedente risultato di Stein.

L’articolo è in inglese e lungo quattro pagine, ma per chi è affascinato dall’argomento è davvero un’ottima lettura.

Category Mele e appunti Tags

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!