Sessione di troubleshooting con Safari

Mele e appunti

Voglio condividere una piccola sessione di risoluzione problemi che sono stato costretto a effettuare perché Safari, dal nulla, aveva iniziato a manifestare un comportamento strano.

L’hardware: PowerBook G4 Titanium con Mac OS X 10.4.11 e Safari 3.2.1 installati.

Il problema: Senza nessuna causa apparente, Safari, dopo essere stato lanciato e aver caricato qualche sito Web, smette di rispondere. Se si prova a caricare una qualsiasi pagina, la barra di progresso inizia a visualizzarsi, Safari sembra essere al lavoro, ma non si carica nulla. Una situazione del tutto simile a quando non c’è collegamento Internet e il sito da caricare va in timeout. Osservando Monitoraggio Attività si nota che Safari comincia a impegnare una quantità anomala e sempre maggiore di risorse processore (i valori di RAM reale e virtuale rimangono normali) — inizia con 20% per arrivare a 80–90%. Non appare la rotellina arcobaleno, è sempre possibile navigare nei menu di Safari (aprire preferenze, aprire/chiudere pannelli, eccetera), ma se si prova a uscire da Safari, l’applicazione inizia a non rispondere. Forzando l’uscita, Safari si termina immediatamente, ma nei log di console non appare nessuna anomalia o errore.

Il troubleshooting: Anzitutto ho cercato di risalire agli ultimi cambiamenti che posso aver apportato a Safari o al sistema, ma a parte l’installazione di un’applicazione nuova, niente di strano. Ah sì, in effetti mi sono ricordato di aver installato un nuovo plug-in, PDF Browser Plugin, un ottimo software che estende le capacità di gestione dei file PDF direttamente nel browser (funziona con Safari, Firefox, iCab, OmniWeb). Ho cercato eventuali avvisi di incompatibilità, bug o problemi noti di questo plug-in ma non ho trovato nulla di sostanziale. Il primo passo è stato quello di disinstallarlo. Safari continuava a fare i capricci.

Passo 2: vuotare cache, ripulire i cookie, ripristinare Safari. Niente.

Passo 3: installare l’Aggiornamento di Sicurezza 2009-002 e l’aggiornamento di Safari 3.2.3. Riavvio il Mac. Safari continua a essere problematico.

Passo 4: sospetto una possibile corruzione di frammenti di codice del sistema e, avendo sottomano l’Aggiornamento Mac OS X 10.4.11 Combo, lo reinstallo e poi, per completezza, reinstallo l’Aggiornamento di Sicurezza 2009-002 e l’aggiornamento di Safari 3.2.3. Dopo qualche riavvio, la situazione con Safari non cambia di una virgola.

Passo 5: sospetto qualche cache di sistema andata a male ed elimino manualmente i file/cartelle incriminati, ossia:

  • /Sistema/Libreria/Caches/com.apple.kernelcaches
  • /Sistema/Libreria/Extensions.kextcache
  • /Sistema/Libreria/Extensions.mkext
  • /Libreria/Caches/com.apple.ATS
  • Tutti i file com.apple.LaunchServices presenti in /Libreria/Caches

Al riavvio, prevedibilmente un tantino più lungo del normale, le cose sembrano migliorare, ma dopo poco Safari ripresenta il problema di prima.

Passo 6: magari Safari sta cercando di accedere a file o parti di sistema a cui dovrebbe poter accedere, ma potrebbe esserci un problema a livello di permessi. Apro Utility Disco e controllo i permessi (non riparo mai subito, per principio). Il resoconto è quasi immacolato: l’unica cosa fuori posto sono i permessi del plug-in di Adobe Flash (forse è cosciente del fatto che lo odio e questa è una piccola ritorsione?). Riparo i permessi. Rilancio Safari. Niente. Aggiorno Flash alla ultima versione, rilancio Safari. Non cambia niente.

Passo 7: sono tentato di creare un nuovo utente e vedere se da quell’account il problema si manifesta o meno, ma confesso di essere restio alla creazione di account di prova, e cerco sempre di lasciarla come una delle ultime opzioni. Visto che Camino funziona perfettamente, mi viene da pensare che possa esserci qualcosa di storto nel Framework WebKit, e a questo punto, perché non tagliare la testa al toro e scaricare Safari 4 Beta, visto che contiene una versione aggiornata di WebKit?

Installo, riavvio, faccio clic sull’icona di Safari. L’icona rimbalza due volte e poi Safari non si apre. Hmmm. Le frecce nel mio arco stanno esaurendosi e al momento non mi viene in mente nulla. Poi, una mezza illuminazione: andiamo a controllare se ci sono problemi ai font. Nella fattispecie ai font di sistema. Apro FontExplorer X e seleziono Tools > Clean system font caches. È necessario riavviare il Mac. Riavvio. Lancio Safari 4 Beta. Attimi di suspense…

…Si apre e funziona; sto controllando la situazione da un paio d’ore e il problema sembra essere sparito.

A questo punto non saprei dire se bastava pulire le cache dei font di sistema da subito, o se fosse necessario anche aggiornare a Safari 4. Ho pensato quindi di riportare qui tutti i passi del procedimento, nel caso possano servire a qualcun altro che si trovi in panne in una situazione analoga. Cercando in rete si trovano varie discussioni generate da persone a cui Safari ha cominciato a comportarsi così. Prima che si diffondano paure, incertezze e dubbi, tengo a precisare che non si tratta di un problema nuovo e che non ha nulla a che vedere con gli ultimi aggiornamenti pubblicati da Apple nei giorni scorsi.

The Author

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!

6 Comments

  1. Xanderoby says

    Assurdo, specie se è un problema che Safari si trascina da anni.

  2. John says

    Stesso identico problema che ho riscontrato sabato sul mio Powerbook G4 Titanium 400Mhz!
    Ma io non vorrei installare una beta per risolvere il problema!!!
    Per ora sto usando firefox.. ma la situazione mi sembra quantomeno assurda..

    ciao e grazie
    John

    • John: Come dicevo nell’articolo, può non essere necessario installare Safari 4 beta per risolvere il problema. Prova a svuotare le cache dei font di sistema e vedere che succede. Io ho usato FontExplorer X, che mi pare non sia più disponibile sul sito di Linotype nella versione free, ma forse basta la versione trial di FontExplorer X Pro (o anche agire manualmente — adesso non ho sottomano informazioni esaurienti su quali file o cartelle cancellare. Prova a cercare su Google o MacOSXHints.com). Suggerisco sempre cautela, mi raccomando!

      Ciao
      Riccardo

  3. John says

    Grazie mille per i consigli Riccardo!
    Ma secondo te qual’è il miglior browser per questo mac? (PB titanium g4 400Mhz 512ram 10.4.11)
    leggasi il più veloce… stainless sarebbe ideale ma va solo su leopard e qui leopard non si può installare…
    firefox non va malaccio ma è pesantone..(e brutto!)
    e poi con flash (in qualsiasi browser) non c’è verso scatta tutto.. sappiam bene che l’ottimizzazione da parte di adobe del plugin per i G4 non era esattamente quel che si definisce “un lavoro ben fatto”.. in questo senso alternative zero vero?
    grazie ancora per la disponibilità!
    un saluto
    John

  4. John: Safari non è male, la versione 4 beta non dà problemi. A ogni modo, due altri browser che proverei sono Camino, decisamente più pimpante di Firefox (io lo preferisco di gran lunga, visto che non mi interessa installare decine di estensioni), e iCab. Secondo me rendono bene in quanto a prestazioni e reattività.

    L’interfaccia di iCab è un po’ sui generis e alcuni non la apprezzano a tutta prima. Ma iCab è un browser molto interessante, sicuramente il più completo a livello di personalizzazione: il pannello preferenze è ricchissimo di opzioni.

    Non tralascerei nemmeno OmniWeb, provar non nuoce.

    Camino rimane sempre in testa alla mia classifica, comunque. La versione 2.0 Beta 2 è piuttosto stabile e ha una funzione ‘exposé’ che mostra tutti i pannelli aperti e permette di passare da uno all’altro, un po’ come Top Sites in Safari 4, ma in maniera più spartana e funzionale, senza effetti speciali.

    Ciao!
    Riccardo

Comments are closed.