All’Air quel che è dell’Air

Fra gli accessori del MacBook Air il più attraente è senza dubbio il SuperDrive esterno. Sottile, altrettanto portatile, si collega direttamente alla porta USB del MacBook Air e non necessita di alimentazione. Verrebbe voglia di acquistarlo anche se non si possiede un Air. Mettiamo di avere un PowerBook o un MacBook con solo un’unità combo… Sarebbe comodo, e non costa nemmeno un’esagerazione. Beh, scordatevelo.

Pare che la descrizione del SuperDrive per MacBook Air vada presa alla lettera dove dice l’unità esterna USB […] è stata creata specificamente per MacBook Air. Secondo questo articolo, il SuperDrive dell’Air dovrebbe venire riconosciuto soltanto dall’Air e non da altri computer a causa delle specifiche particolari sia dell’Air che dell’unità ottica. Il succo dell’articolo, tradotto, è il seguente:

Esistono unità ottiche esterne che fanno affidamento solo sulla connessione USB [per l’alimentazione], tuttavia i requisiti energetici del SuperDrive di Apple dovrebbero impedirne l’utilizzo altrove; l’unica porta USB del MacBook Air è stata potenziata oltre le proprie specifiche per fornire sufficiente energia all’unità ottica solo mediante il cavo USB senza dover ricorrere a un altro cavo per l’alimentazione diretta.

Al MacBook Air possono comunque essere collegati altri masterizzatori esterni senza problemi.

Category Mele e appunti Tags

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!