iPhone OS 2.0: ancora acerbo

Mele e appunti

iPhone 2.0: The glory wore off in wash: in questo articolo, David Heinemeier Hansson di 37signals.com racconta della propria esperienza, piuttosto deludente, non tanto con iPhone 3G, quanto con la versione 2.0 del sistema operativo:

[…] Ho usato iPhone ogni giorno per una settimana circa [dal lancio di iPhone OS 2.0], e non mantiene le aspettative che aveva creato la prima versione [del software e di iPhone]. La sensazione è di incredibile fragilità [del software]. Ecco solo alcuni dei problemi da me incontrati:

  • Ritardi fastidiosi ovunque.
  • Passare alla vista SMS a volte significa attendere più di 10 secondi.
  • Gli effetti di transizione nel passaggio da un’applicazione e l’altra vengono tralasciati del tutto o ‘accorciati’ (non è un effetto gradevole, in quanto sembra che l’interfaccia tentenni).
  • A volte è necessario toccare tre volte sul pulsante Avanti veloce in iTunes per ottenere una risposta.
  • Di tanto in tanto lo schermo si congela per 4–5 secondi e non accetta alcun input. Poi, quando si risveglia, si mette a riprodurre tutti i tocchi che uno ha febbrilmente inserito durante il congelamento.
  • A volte la tastiera non riesce a stare al passo con quel che scrivo (e non sono questo fulmine di velocità)
  • Varie applicazioni sono andate in crash più d’una volta.
  • L’intero iPhone è andato in crash un paio di volte.
  • Riavviare iPhone sembra ridurre l’incidenza di questi problemi, ma non per molto, e il dover riavviare mi sembra un espediente ‘sporco’ e molto in stile Windows.

[…]

A giudicare da quel che ho sentito altrove e dai numerosi commenti all’articolo di Hansson (107 al momento in cui scrivo), pare che questi problemi siano abbastanza diffusi, che non dipendano molto dalla quantità di applicazioni di terze parti installate, e che siano effettivamente del software 2.0 (anche i possessori di iPod touch che sono passati dalla versione 1.1.4 alla 2.0 lamentano alcuni degli inconvenienti in cui si è imbattuto Hansson. Interessante, in particolare, questo commento (a firma Charlie Wood):

Un paio di settimane prima del rilascio di iPhone OS 2.0, i miei amici che lavorano in Apple mi dissero che non era ancora pronto. Evidentemente avevano ragione. Mi hanno anche detto che la prossima release dell’OS di iPhone, programmata per settembre, sarà considerevolmente migliore.

Di solito non presto molta attenzione ai pettegolezzi e alle voci di corridoio, ma ho l’impressione che questo commento non sia tanto campato per aria. Problemi con la versione 2.0 dell’OS di iPhone ce ne sono, segno che il software 2.0 è stato pubblicato comunque per evitare slittamenti sul grande lancio di iPhone 3G, MobileMe, e compagnia cantante, e che sia stato rilasciato nello stato migliore possibile data la scadenza inderogabile. Settembre, visti i precedenti, ha senso come possibile periodo di piccole novità software. Attendo curioso, e meno male che ho posticipato l’acquisto di iPhone 3G (tattica coadiuvata senza dubbio dalla pressoché totale irreperibilità di iPhone qui a Valencia).

The Author

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!

8 Comments

  1. e meno male che ho posticipato l’acquisto di iPhone 3G (tattica coadiuvata senza dubbio dalla pressoché totale irreperibilità di iPhone qui a Valencia)”

    ehehehe… diciamo che sì, l’indisponibilità nei negozi aiuta di sicuro ad attendere una versione del software più matura…

    non appena il dev-team ha rilasciato Pwnage tool per iPhone OS 2.0 ho effettuato l’aggiornamento.

    credevo che alcuni problemi di prestazioni fossero dovuti alla modifica del software per aggirare i blocchi, ma leggendo sui vari forum e vedendo questo tuo post tiro un soffio di sollievo: il problema è proprio di Apple e non dello sblocco, quindi con l’aggiornamento del software la situazione migliorerà…

    il congelamento dello schermo l’ho notato soprattutto in Contatti, così come l’estrema lentezza a rispondere nello scroll e negli input, cosa che con 1.1.4 non avveniva.

    proprio ieri poi dava degli strani problemi con l’audio: credeva di avere le cuffie inserite quando invece non era così.
    è rimasto in questa condizione per 4 ore buone, poi, da solo e di colpo, ha smesso.

    oggi non sincronizza gli appuntamenti inseriti nel suo calendario con iCal.
    ho provato a spegnerlo, a disconnetterlo, a chiudere iTunes e riaprirlo, niente.

    manca solo il riavviare il macbook, ma sto convertendo dei filmati da consegnare e aspetto finisca di lavorare per riavviarlo.

    mah.. speriamo in settembre!

  2. Chissà che la poca reperibilità di iPhone 3G non sia legata proprio al fatto che il software non era pronto e quindi abbiano provveduto a lanciare un tot di pezzi per far contenti gli smanettoni e non rovinarsi troppo la reputazione, poi il grosso arriverà a settembre con os 2.1 stabile.

  3. Francesco says

    Eh si, purtroppo sottoscrivo anche io, punto per punto, tutti i difetti elencati. Ho iPhone 3G da 13 giorni e si sarà riavviato almeno 5 o 6 volte.
    Da utente Apple sono rimasto un po’ deluso, lo ammetto.
    Questi problemi tuttavia hanno anche dei risvolti interessanti, per non dire buffi.
    Molti utenti windows a cui ho mostrato il mio gioiellino e che hanno assistito ai riavvii e tutti gli altri problemucci hanno reagito come se fossero cose assolutamente normali, prendendo le difese di iPhone di fronte al mio imbarazzo.…
    Potere del marketing o della mediocrità a cui li ha abituati Windows?

  4. Rebeck says

    ma piantatela, se non siete capaci comrpate winsozz!!!!

    avevi ragione ecco un’esempio dei complottisti contro Apple!!!!

  5. Dodo says

    In effetti il software sembra un pò acerbo. Non ho avuto esperienze con il firmware precedente ma certo questo qualche difetto lo ha. Ma nonostante tutto l’impressione generale è molto buona, quando tutto va bene il sistema operativo è molto reattivo (meglio della versione desktop che immagino riceverà delle ottimizzazioni anche derivate dall’esperienza con l’iPhone nel prossimo Snow Leopard). Il problema più grave a mio parere è nella ricezione del segnale; leggendo in giro mi sembra di capire che il passaggio da rete 3G a edge non è così morbido e mi è capitato più volte di perdere la linea nel bel mezzo di una telefonata in zone dove con altri cellulari non ci sono problemi. Mi auguro sia un problema risolvibile via software. Per il resto, Appstore è veramente semplice ed intuitivo; comprare un’applicazione è fin troppo facile (devo aver già speso 30 euro in applicazioni che ne costano 2). In questo senso sento un pò la mancanza della possibilità di provare le applicazioni per valutarne l’acquisto ma immagino che ci stiano già lavorando. Sempre a proposito delle applicazioni di terze parti mi sono sembrate un pò deboli; devono ancora sfruttare le possibilità che il telefono offre (in alcuni casi a causa delle limitazioni del SDK che non credo offra molta libertà agli sviluppatori almeno in termini di sincronizzazione con eventuali controparti desktop e gestione del filesystem).

    Per il resto il prodotto a livello di design e qualità costruttiva è distante anni luce rispetto alla concorrenza. Forse un pò pesante, personalmente vivo nel terrore che mi cada o si graffi e sono alla ricerca di un qualche genere di custodia, magari giusto una protezione per quando lo si ripone (tra l’altro vista la fascia di prezzo non sarebbe stato male se fosse stata inclusa). Detto questo rimane un prodotto fantastico con delle potenzialità enormi e sicuramente Apple starà lavorando per smussarne gli spigoli e fornire supporto agli sviluppatori; aspetto con ansia che l’incredibile comunità di sviluppatori Mac (vogliamo parlarne un giorno di quanto Apple debba a tutte quelle piccole e grandi software house che sviluppano per Mac e che creano software sempre curati ed affidabili e magari fare un confronto con la comunità windows(per motivi di lavoro ho dovuto ricominciare ad utilizzare XP e ogni qualvolta si cerca qualche piccola utilità in giro per la rete ci si imbatte in tonnellate di crapware, softwares mal programmati e soprattutto UI incomprensibili, mette tristezza!);
    Comunque immagino che praticamente tutti in queste ore stiano sviluppando qualcosa per iPhone, non resta che aspettare.

  6. emaskew: Benritrovato, credevo di averti “perso” come lettore/commentatore :)

    E sì, speriamo in settembre. Mi voglio comprare un iPhone da quando Jobs lo ha presentato ai primi del 2007. Ho pazientemente aspettato un anno e mezzo, e adesso lo voglio con un sistema operativo decente, caspita! :)

    §

    Brando: Non ci avevo pensato, e tutto può essere.

    §

    Francesco: Dispiace per l’esperienza un po’ ‘dissestata’. Non credo che Apple voglia scontentare l’utenza finale con un prodotto delicato (in senso strategico) come iPhone, quindi immagino che gli ingegneri si passeranno l’agosto a sgobbare (ancora e di più) per rimediare a questa situazione ‘a macchie’ che è iPhone OS 2.0 e la transizione a MobileMe.

    Potere del marketing o della mediocrità a cui li ha abituati Windows?

    La seconda che hai detto! :)

    §

    Dodo: Benvenuto e grazie davvero per il tuo intervento.

    Ciao a tutti,
    Riccardo

  7. Benritrovato, credevo di averti “perso” come lettore/commentatore “…

    mai! come lettore, ti ho tra i feed in Mail.app…

    come commentatore… ogni tanto non riesco a lasciare sempre i commenti come vorrei, qui o su ping di lux, ma quando posso lo faccio!

  8. Francesco says

    Dopo la tirata d’orecchie è d’obbligo una precisazione. Dopo altri tre giorni, e mentre gli sviluppatori coinvolti sfornano aggiornamenti per i loro software, devo segnalare che i riavvii e gli inceppamenti sono decisamente diminuiti, molto spesso scomparsi.
    Segno che forse, sottolineo forse, non era proprio tutta colpa del Os 2.0 .…

Comments are closed.