A tutti i Newton: il 2010 si avvicina

Oggi compreso, mancano cinque giorni alla fine del 2009. Ricordo a chi tuttora possiede e utilizza un Apple Newton con sistema operativo Newton OS 2.x (quindi MessagePad 2000 e 2100, eMate 300) che — se non l’ha ancora fatto — è arrivato il momento di applicare la patch che risolve il bug del 2010. In realtà, pare che ci sia tempo fino al 5 gennaio, ma prima si fa, prima ci si toglie il pensiero.

Il bug del 2010? Di che si tratta? La risposta brevissima: il Newton con sistema 2.x non è in grado di gestire correttamente date successive al 2010, e quindi va in tilt. Fortunatamente la comunità Newton annovera fra i suoi membri più importanti il buon Eckhart Köppen, il quale nei mesi scorsi si è occupato di creare e perfezionare una patch di sistema (lavoro tutt’altro che semplice) da applicare ai modelli di Newton colpiti dal problema. Per maggiori informazioni rimando a questo mio articolo, il quale a sua volta contiene link ad altri due articoli per chi volesse approfondire ulteriormente la questione.

Ho notato che nel frattempo i passi da seguire per la corretta installazione della patch sono leggermente cambiati, pertanto ritraduco la sezione Installazione, già tradotta nel mio articolo di maggio.

I passi da compiere per l’installazione:

  1. Per il MessagePad 2000, congelare o disinstallare tutte le applicazioni, e togliere eventuali schede di memoria inserite nel dispositivo, per liberare quanta più memoria possibile.
  2. Creare un backup del Newton.
  3. Se si è già installato un altro software per sistemare il problema dell’anno 2010, come il pacchetto Fix2010, utilizzare il tool diagnostico per eliminare tutti gli allarmi, quindi rimuovere il pacchetto dal cassetto Extra del Newton.
  4. Se il Newton è aggiornato alla patch 710031 (controllare facendo tap sul pulsante [i] e scegliendo ‘Memory Info’) utilizzare l’utility Patch Remover per rimuovere questa patch.
  5. Installare il pacchetto Patch.pkg e riavviare il Newton

Confrontando il vecchio e il nuovo processo di installazione, l’unico cambiamento degno di nota sembra essere lo strumento da utilizzare per l’eventuale rimozione della patch 710031 presente sul Newton. Da notare anche che si fa menzione del MessagePad 2000, sul quale è davvero necessario liberare più memoria possibile altrimenti l’applicazione della patch 71J059 non andrà a buon fine (ricordo che il MP2000 ha solo 1 MB di RAM, contro i 4 MB del MP2100).

Un altro cambiamento: nella pagina che riassume il problema del 2010 per il Newton ora si possono notare patch differenti a seconda dei dispositivi. Fate quindi attenzione alle patch da scaricare.

Se avete un MessagePad 2000 o 2100, la patch è la 71J059.
Se avete un eMate 300, la patch è la 73J186.
Se avete un MessagePad 2100 con sistema operativo in tedesco, la patch è la 74J185.

Per non incorrere in confusione sui file da scaricare da SourceForge, suggerisco di accedere a questa pagina, che elenca tutte le applicazioni rese disponibili da Eckhart Köppen / 40hz.org, ed espandere la cartellina Patches: si vedranno gli archivi ZIP rilevanti.

Un altro punto che può generare confusione: se sul nostro Newton è presente la patch 710031, che cosa bisogna usare per rimuoverla? Patch Remover.pkg oppure 717260 Install Override.pkg, quest’ultimo già compreso nell’archivio ZIP con la nuova patch da applicare? La documentazione è un tantino fuorviante a tutta prima. Sembra che quando la patch fu approntata qualche mese fa, lo strumento da usare fosse 717260 Install Override, ma a oggi, da quel che si evince dai file README allegati al software, sembra proprio che vada utilizzato Patch Remover per eliminare qualsiasi patch di sistema precedentemente installata, mentre 717260 Install Override serve a reinstallare la patch di sistema 717260 in caso vi siano problemi dopo l’installazione della nuova 71J059.

(Per chi fosse ancora più confuso da tutti questi numeri, faccio un breve riassunto: considerateli come numeri di build del sistema operativo Newton OS. L’ultima build prodotta da Apple negli Anni Novanta, prima della cancellazione del Newton, è stata la 717260, ed è quella che la maggior parte degli utenti dovrebbero ritrovarsi a tutt’oggi. La 710031 è successiva, ed è stata sviluppata da Paul Guyot nel 2000 per sistemare, fra le altre cose, un bug nel sistema di ricerca dell’applicazione Newton Works. Per ragioni ignote, le nuove patch di Köppen sono incompatibili con la 710031 di Guyot, quindi è necessario riportare il Newton alla versione anteriore — 717260 — per poi applicare le nuove patch. Spero di aver fatto chiarezza).

In ogni caso, alla fine del processo di installazione della patch, per avere la certezza che tutto sia andato per il meglio, fare tap sul pulsante [i] e scegliere ‘Memory Info’: se il numero di patch visualizzato è 71J059 (o 73J186 o 74J185, a seconda del dispositivo), allora è tutto OK. Se è (ancora) 710031 o 717260 o 717006, vuol dire che non è stato effettuato qualche passaggio del processo di installazione.

Ribadisco: il bug riguarda la versione 2.x del Newton OS. Se avete un Original MessagePad (OMP) o un MessagePad 100, 110, o 120, non dovrete fare nulla. Questi modelli usano la versione 1.x di Newton OS, che non presenta il bug del 2010.

Aggiungo, per concludere, che se volete fare le cose con calma e guadagnare tempo, potete nel frattempo impostare una data anteriore nell’orologio/calendario di sistema, ed effettuare l’aggiornamento più avanti. L’importante è che il Newton non segni una data successiva al 5 gennaio 2010. Consiglio comunque di applicare la patch quanto prima.

Category Mele e appunti Tags ,

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!