Sono già cinque anni

Quasi mi stavo dimenticando: ieri Autoritratto con mele ha compiuto cinque anni.

Il primo post, ancora conservato nella vecchia edizione di questo blog, apriva polemicamente le danze con il titolo A me la parola ‘blog’ non è mai piaciuta. C’è qualche ingenuità fra le righe, e l’insistenza sul concetto che ‘oggi il blog è di moda’ (ancora non immaginavo l’importanza e non avevo idea di come si stesse diffondendo questo strumento di comunicazione — vedevo i blog più come diari online più o meno personali, ma mi sono ricreduto piuttosto in fretta), ma il paragrafo conclusivo non mi dispiace, e lo riporto qui, alzando il calice e spegnendo le cinque candeline:

[…] Ma, come dicevo, il bello è scremare, e la Rete è piena di luoghi preziosi e di letture valide. Bisogna armarsi di pazienza e scartabellare (browsing the Web, appunto), le soddisfazioni si trovano. Ora, questa tirata sul blog è saltata fuori così, un po’ perché sono le 6:45 antimeridiane e non ho ancora toccato il letto, un po’ perché amo divagare, un po’ perché necessitavo di qualcosa con cui avviare questo blog nuovo, in italiano. Forse ho sparato anch’io qualche giudizio fra le righe, ma basta davvero fare un giro per il Web per capire. Io, per quanto riguarda questo spazio, non ho particolari progetti o dichiarazioni d’intenti: è un angolino mio, sul quale parlare ogni tanto, di me, dello scrivere e del tradurre (che è quel che faccio per vivere), dell’informatica e dei computer Apple (che mi danno un’ottima mano nello svolgere quel che faccio per vivere), e di quant’altro possa distogliere me e chi mi legge da qualche altra occupazione più noiosa. 

Ringrazio tutti coloro che sono passati di qui in questi anni, chi ha fatto brevi visite perché arrivato attraverso Google, chi ha deciso di restare e di mettere il mio blog fra le proprie letture quotidiane, chi ha lasciato commenti sensati e intelligenti, chi si è rivelato valido interlocutore a prescindere dall’essere d’accordo con me o no. Questo spazio è cresciuto anche grazie a voi. Salute!

Category Mele e appunti Tags

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!