Courier: tanti saluti

Lo scorso settembre concludevo il mio articolo su Courier, prototipo concetto di tablet ideato in Microsoft, con questo paragrafo:

L’inevitabile fattore Microsoft — Ovvero, l’idea in teoria è molto buona. Sono curioso di vedere quanto Microsoft riuscirà a rovinare di Courier nel percorso che porta alla pratica, cioè al prodotto finito. Lo Zune HD lascia aperta qualche speranza. Courier è un progetto davvero promettente, e le idee stile Apple ci sono tutte. Speriamo che per una volta, Microsoft copi un’altra caratteristica di Apple: quella di non scendere a compromessi e di non voler volare bassi. Sarebbe un peccato.

È di ieri la notizia che Microsoft ha abbandonato il progetto. Pare che Frank Shaw, vice-presidente delle comunicazioni di Microsoft, abbia dichiarato: Stiamo continuamente tenendo in considerazione nuove idee, le ricerchiamo, le collaudiamo, le incubiamo. È nel nostro DNA sviluppare nuovi fattori di forma e interfacce utente naturali che possano favorire la produttività e la creatività. Il progetto Courier è un esempio di questo tipo di lavoro. Ne valuteremo l’uso in offerte future, ma al momento non abbiamo piani per costruire un simile dispositivo.

Tradotto: Non abbiamo voglia di rischiare di produrre qualcosa di possibilmente innovativo prima di altri, preferiamo aspettare e seguire la scia con prodotti comparativamente mediocri.

Perfetto stile Microsoft. Quod Erat Demonstrandum.

Category Mele e appunti Tags

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!