Lossless dove ha senso

Macworld | 2GB iPod shuffle: Christopher Breen di Macworld USA recensisce lo iPod Shuffle da 2 GB. In realtà, come lui stesso dice, non c’è molto da dire in più rispetto al modello da 1 GB. Le due principali differenze sono dettagli ovvii: il modello da 2 GB è più capiente e costa meno di quanto costava lo Shuffle da 1 GB prima che venisse abbassato il prezzo agli attuali 45 Euro.

Nel riassunto di pregi e difetti, fra i lati negativi dello Shuffle secondo Breen va menzionato il mancato supporto del formato audio Apple Lossless. Lo Shuffle è l’unico iPod a non supportarlo. Personalmente non capisco perché dovrebbe. I file audio codificati con questo formato, si sa, sono più grandi. Io ho importato un CD di Mina in formato Lossless e i brani pesano dai 40 ai 90 MB l’uno. Lo Shuffle, viste le ridotte capacità di immagazzinamento, è pensato per un compromesso di questo tipo: contenere un numero sufficiente di brani, codificati a una qualità sufficientemente buona per un ascolto in movimento, in modo da offrire una certa varietà grazie alla riproduzione casuale. Se mettessimo file audio da 50 MB cadauno, in un iPod Shuffle da 1 GB ce ne starebbero circa 20, alla faccia della varietà. Potrò sbagliarmi, ma secondo me non ha senso lamentare il mancato supporto del Lossless da parte di iPod Shuffle ed elencarlo come ‘difetto’.

Category Mele e appunti Tags

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!