C’è sempre un Mac dietro

Architecture: Koolhaas Transforming House Is Worthy of Iron Man, Batman, and Optimus Prime Combined: Un filmato di presentazione del documentario Koolhass Houselife, realizzato da Ila Bêka e Louise Lemoine. Nella breve anteprima è possibile vedere alcune parti della Maison à Bordeaux, l’incredibile abitazione creata da Rem Koolhaas dieci anni fa.

La casa è un capolavoro di ingegneria, con pareti semoventi, camere da letto alzabili e abbassabili, piattaforme e finestre automatizzate, il tutto progettato per consentire totale libertà di movimento al proprietario, un uomo costretto a spostarsi su una sedia a rotelle dopo un incidente d’auto quasi mortale. 

Più sotto è riportato uno stralcio dell’intervista a Ila Bêka. La domanda che chiude l’articolo:

Jesús Díaz: L’idea è davvero magnifica, ma anche la fotografia è stupenda. Che attrezzatura avete usato per effettuare le riprese e l’editing?

Ila Bêka: Per questo tipo di progetti dobbiamo mantenere una presenza il più possibile ‘leggera’, in modo da venire quasi ‘dimenticati’ dalle persone che seguiamo durante le loro attività quotidiane. Cerchiamo di lavorare a coppie: una persona filma, l’altra si occupa del suono. L’editing video è stato effettuato con Final Cut Pro e l’editing audio con Logic Studio, il tutto utilizzando un Mac Pro di ultima generazione.

Category Mele e appunti Tags

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!