Ancora sulle voci di menu disabilitate: Tooltip e Aiuti Veloci

Mele e appunti

Se avete trovato interessante l’argomento trattato dal post sulle voci di menu disabilitate, e ve la cavate con l’inglese, c’è un altro post interessante oltre al breve commento di Gruber: Disabled Menus Are Usable (I menu disattivati sono usabili), un articolo che Daniel Jalkut, ex dipendente Apple e sviluppatore di vari software interessanti per Mac, ha di recente pubblicato nel suo blog.

Nei commenti si fa riferimento ad alcuni sistemi per fornire ulteriori informazioni all’utente sugli elementi dell’interfaccia grafica. Un esempio eminente è l’utilizzo dei Tooltip, piccole etichette gialle che appaiono avvicinando il puntatore del mouse a pulsanti, opzioni ed elementi dell’area di lavoro di un’applicazione, e che informano brevemente sulla funzione di quel dato elemento. Esempio banale:

tooltip.png

.

I tooltip non sono una cattiva idea, ma sono perfettibili. L’ideale sarebbe che la loro presenza fosse standardizzata, estesa in maniera uniforme e prevedibile a tutte le applicazioni del sistema, agli elementi dell’interfaccia, alle voci di menu… Beh, in realtà un sistema del genere già esiste, o meglio è esistito dal System 7 a Mac OS 9.2.2: gli Aiuti Veloci (Balloon Help), ovvero l’Aiuto contestuale, quei fumetti che, se abilitati, apparivano ogni volta che si fermava il puntatore del mouse su un qualsiasi elemento dell’interfaccia grafica del Mac: Barra del titolo di una finestra, pulsanti di una finestra, elementi come il Cestino o dischi montati sulla scrivania, icone di pannelli di controllo, estensioni, e così via. Compresi i menu e le voci di menu. Comprese le voci di menu disabilitate (clic per ingrandire):

.

In questa figura si può vedere come l’Aiuto a fumetti spieghi perché la voce di menu “Cancella” è grigia (disattiva). Passando il puntatore sulle voci attive, l’Aiuto dà informazioni sulla loro funzione. Quando il contesto fa in modo che una voce di menu, da disabilitata, si attivi (perché vi è un documento aperto da manipolare, perché vi è del testo selezionato, perché una certa finestra è in primo piano, eccetera), ecco che il testo contenuto nell’Aiuto a fumetti cambia dinamicamente e spiega la funzione di quel comando. Forse sembrerà nostalgia se dico che mi piacerebbe rivedere questo tipo di Aiuti Veloci su Mac OS X, ma in realtà si tratta semplicemente di rivolere un’idea, vecchia finché si vuole, ma indubbiamente migliore e più usabile dell’implementazione attuale dell’Aiuto di Mac OS X.

The Author

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!

1 Comment

  1. Ricordo quando usai gli Aiuti Veloci sotto 7.5 sul vecchio Powermac 6100 per imparare meglio il sistema.
    Che nostalgia di quella macchina… A me piacciono le “pizza box” tipo il 6100 o la serie LC, tanto che vedrei bene una macchina tipo LC come successore del Mini (se mai ce ne sarà uno…)

Comments are closed.