Periodo di aggiornamenti

Prima un aggiornamento al firmware degli iPod nano e classic, poi un aggiornamento di Safari (3.2), poi un aggiornamento di QuickTime che migliora la compatibilità con iChat, poi l’aggiornamento 2.3 per AppleTV, poi l’aggiornamento a Final Cut contenuto nell’update delle applicazioni Pro, per finire in bellezza con iTunes 8.0.2 e, soprattutto l’aggiornamento di iPhone OS 2.2.

Per quanto riguarda quest’ultimo, un articolo su Macworld USA spiega in dettaglio i cambiamenti principali e anche qualche piccola novità non documentata. Riassumendo:

  • In Mappe è stata abilitata la vista a livello stradale (Street View), in cui è possibile vedere fotografie del luogo prescelto, se disponibili (un icona arancio lo segnala sul fumetto sopra la puntina). Inoltre ora con Mappe è possibile cercare indicazioni di percorso specificando se si è a piedi, in auto o con i mezzi pubblici (e qui la disponibilità del servizio è limitata, come fa notare l’articolo di Macworld, il che vuol dire che se Google non sa nulla dei servizi pubblici di Firenze, per dire, immagino che questa funzione non servirà a molto). Altre novità in mappe comprendono la visualizzazione degli indirizzi sopra le puntine sulla mappa e la possibilità di inviare per email un link alla mappa del luogo.
  • Per quanto riguarda le funzioni del telefono, Apple promette una stabilità ancora maggiore, un minor numero di chiamate interrotte, e una migliorata qualità sonora per la Segreteria (Visual Messaging).
  • Per Safari, Apple segnala miglioramenti nella stabilità e nelle prestazioni. In più l’interfaccia grafica è stata leggermente semplificata: ora la barra dell’indirizzo e quella per le ricerche si trovano sulla stessa riga e la parte http:// dell’indirizzo viene nascosta per risparmiare spazio. A prima vista non è che questo cambiamento mi faccia impazzire, ma saprò dire quando installerò l’aggiornamento sul mio iPhone.
  • Supporto dei Podcast: ora scaricabili dall’applicazione iTunes e fruibili dall’applicazione iPod. Ora è evidente perché a Podcaster fu negato il permesso di entrare nell’App Store qualche tempo fa.
  • Scorciatoie: se avete accumulato pagine e pagine di applicazioni scaricate dall’App Store, siete alla quinta o sesta pagina (o se preferite, schermata) e volete ritornare alla prima, ora non è più necessario ‘sfogliare’ freneticamente verso sinistra — basta premere il pulsante Home e si torna all’inizio.
  • Ora è possibile disabilitare la funzione di auto-correzione. Urrà.

Fra le novità non menzionate ufficialmente: adesso in iPhoto le anteprime delle schermate catturate su iPhone appaiono correttamente (prima venivano mostrate come immagini in bianco fino a quando non venivano importate). Quando si elimina un’applicazione dall’iPhone adesso appare una finestra di dialogo che chiede di valutare l’applicazione con un giudizio da una a cinque stellette (come i brani su iTunes). Infine, quando si sta leggendo la scheda informativa di un’applicazione nell’App Store utilizzando iPhone, adesso è possibile visualizzare più di una schermata d’esempio (prima erano visibili solo navigando l’App Store da iTunes sul Mac).

Aspettavo con curiosità questo aggiornamento al software di iPhone, ma devo dire che lascerò passare qualche giorno prima di applicarlo. Voglio leggere prima qualche altro commento e osservazione in rete, non si sa mai.

Category Mele e appunti Tags

About Riccardo Mori

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!