12 giorni e 2 ospedali dopo

Mele e appunti

Per non esulare del tutto dal tema principale del mio blog, citerò Steve Jobs:

Le problematiche legate alla mia salute sono più complesse di quanto avessi inizialmente pensato.

Nel mio caso mi affretto a precisare il verbo al passato: sono state più complesse, eccetera. Scrivo questo breve post soprattutto per ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto sinceri auguri e in bocca al lupo, commentando il post precedente. Grazie davvero. Purtroppo è stato il lupo a prevalere, e quella che doveva essere una breve degenza di tre dì al massimo si è tramutata nella solita esperienza prolungata e indesiderata dovuta a complicazioni post-operatorie (prima un blocco dell’apparato digerente, poi un’infezione alle vie respiratorie). Oggi — dopo 12 giorni, 2 ospedali, 7 lastre toraciche e addominali, 9 fiale di campioni di sangue, 1 ecografia e innumerevoli flebo — sono rientrato a casa, dove continuerò la cura a base di antibiotici per risolvere l’inghippo polmonare. Fegato, stomaco e intestino stanno bene.

Quando avrò più energie, ci sarebbe da raccontare questa nuova odissea ospedaliera. Va detto che iPhone è stato un compagno digitale essenziale per rimanere aggiornato con la posta elettronica più importante, per aggiornare a mia volta i clienti sulla mia situazione, per ascoltare musica, passare il tempo (bisognerebbe fare uno studio serio sul fuso orario di un ospedale) e fare qualche leggera navigazione Web, così da tenermi un po’ al corrente. Avrei voluto scrivere un aggiornamento al blog direttamente da iPhone, ma mi sono mancate le forze e l’agilità di mano necessarie (avevo flebo collegate a entrambe le braccia).

Ancora grazie a chi si è interessato della mia salute. È un onore avervi come lettori.

The Author

Writer. Translator. Mac consultant. Enthusiast photographer. • If you like what I write, please consider supporting my writing by purchasing my short stories, Minigrooves or by making a donation. Thank you!

27 Comments

  1. Paolo says

    Ben tornato! Speriamo di poter tornare a leggere i tuoi post al più presto, ma solo dopo una completa guarigione…

  2. lo zio Frank says

    stica…
    dai, rimettiti che ci sentiamo presto..

  3. Basilare says

    Bentornato Riccardo, spero che ti possa rimettere al più presto.

  4. Giovanni says

    Ben tornato a casa, io lavoro in un ospedale e per quanto siano tutti bravissimi e gentilissimi spero di non averne bisogno, è due anni che mi tengo il menisco che …, secondo la teoria anche l’intervento più insignificante è sempre un intervento (se dovevamo essere aperti avremmo uno sportello come i nostri Mac e anche loro ogni tanto si rompono e son dolori).
    Giovanni

  5. Gian Paolo says

    Ti ho seguito nel tuo peregrinare in ospedale e gli esami che hai dovuto fare e subire. Mi ha colpito e fatto pensare che tutto è partito da un semplice farmaco da banco. Come lettore del tuo blog , ti ringrazio per la semplicità e profondità dei tuoi post . Tanti auguri e buona convalescenza.

    Gian Paolo

  6. claudio says

    tutto è bene.….….….… ma allora anche gli ispanici ospedali soffrono di molte italiche carenze? Non so se esserne malignamente soddisfatto.…. vabbè, l’importante è che tu ci sia saltato fuori.
    Saluti.

  7. Ringrazio davvero tutti per le parole di incoraggiamento. La convalescenza a casa procede piuttosto bene, e fra una settimana smetterò l’assunzione di antibiotici (ne sto prendendo tre diversi, più un farmaco per proteggere lo stomaco prima che si spappoli!)

    Claudio: in realtà non ho di che lamentarmi del trattamento che ho ricevuto in ospedale, considerando che si tratta di uno dei più affollati e attivi di Valencia. Come quando fui ricoverato per l’epatite tossica, ho trovato molti medici competenti, che mi hanno seguito da vicino e che mi hanno permesso di uscire dall’ospedale solo dopo essersi sincerati che fossi davvero fuori pericolo (mi sentivo già bene da due giorni, per dire, ma loro hanno preferito agire con cautela).

    Certo, poi è capitata l’infermiera maleducata, stressata, superficiale, ma in genere ho trovato molta professionalità e gentilezza.

    Ciao!
    Riccardo

  8. bentornato!!
    stavi cominciando a mancare, una visione equilibrata e distante dai rumors legati al mac web!

    spero che ti riprenda al meglio il più presto possibile, sia per noi lettori, che (soprattutto) per te stesso.

  9. Stefano Talassi says

    Tanti auguri di pronta guarigione.

    A presto e in boccaal lupo

Comments are closed.